Porto Cesareo (nota anche come Cisaria nel dialetto salentino) è una bellissima cittadina sul mare di 5.930 abitanti, anche lei ha la sua storia,lungo il percorso vi imbatterete in una serie di Torri e Masserie.

Riconosciuta tra le località turistiche più in voga del Salento situata sulla costa ionica, dista 27 km da Lecce ed è sede dell'Area naturale marina protetta Porto Cesareo e della Riserva Naturale Orientata Regionale Palude del Conte e Duna Costiera.

Baia di Porto Cesareo e le Isole

Fù durante il periodo fascista, grazie alla bonifica dell'Arneo, che Porto Cesareo crebbe di importanza non solo come porto peschereccio ma anche come località turistica, oggi una delle più importanti.

Nel 1975, grazie alla volontà dei residenti che chiedevano da tempo l'autonomia dal comune di Nardò, Porto Cesareo divenne a sua volta comune a tutti gli effetti. Oggi quest'ultimo è ormai una rinomata località di bagni grazie ai suoi 17 km di spiaggia dorata e scogliera bassa, le sue acque limpide e cristalline inoltre diedero ispirazione a Lucio Battisti e Mogol dando così voce a questa terra con la canzone “Acqua azzurra, acqua chiara”.

Cosa visitare?
Scalo di Furno (area archeologica) un villaggio risalente all'Età del Bronzo, nel 1969 venne interessata da una campagna archeologica, furono ritrovati numerosi reperti come ceramiche micenee provenienti da Itaca e Cefalonia e anche alcune sculture. I ressti di un villaggio protostorico a capannicoli, circondato da una muraglia alta circa 2,5 metri, che fu in seguito frequentato da marinai.

Museo di biologia marina  fondato nel 1966, diventato sezione della facoltà di Biologia dell'Università del Salento. Il museo espone 900 reperti: molti dei quali di rilevante interesse come la Collezione di Malacologia Ecologica, che comprende esemplari di conchiglie raccolte sul litorale. L'Algario comprende più di 700 esemplari di 219 specie diverse di alghe

Area Marina protetta si estende per circa 7km e comprende: Le dune di Punta Prosciutto, la zona umida retrostante e il bosco dell’Arneo spunnulata invasa da vegetazione, le spunnulate di Torre Castiglione collina di belvedere, penisola della Strea, colle Belvedere e arcipelago di isolotti.

Torri costiere di avvistamento

Torri costiere: Torre Cesarea, Torre Chianca, Torre Lapillo, Torre Castiglione. Sono delle torri difensive risalenti al XVI secolo esse ricoprivano un ruolo di difesa dalle continue invasioni ad opera di Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi, Spagnoli e Saraceni.


Dove Mangiare:
Ampia scelta di ristoranti che servono anche ottimo pesce fresco, trattorie e pizzerie.
Porto Cesareo di notte:
La cittadina di notte si presenta molta frequentata da turisti e gente del posto.
Presenti numerosi locali, adatti a tutte le età e tutte le tasche.